Premium Sport

Juventus, Perin: "Impossibile emulare Buffon, Ronaldo migliore al mondo"

Il nuovo portiere si presenta: "Concorrenza farà bene a me e a Szczesny, amo le sfide"

  • TTT
  • Condividi

Aspettando Ronaldo, la Juve presenta Mattia Perin. Colui che, insieme a Szczesny, raccoglierà l’eredità di Gigi Buffon. Nessun paragone, però: emulare il neo portiere del PSG non si può. “Parliamo del più grande portiere della storia del calcio. É il punto di riferimento per tutti i portieri del mondo, allenarmi con lui è stato per me un privilegio e un onore – il commento dell’ex Genoa -. Posso capire la sua scelta (di andare a Parigi, ndr). Parliamo di una persona competitiva a cui piacciono stimoli e sfide”.

A proposito di Buffon, i due potrebbero ritrovarsi. In Nazionale: “Anche lì c’è molta competitività, c’è Gigi che giocherà la Champions e potrebbe tornare, quindi ci sono tanti portieri che mirano a quel ruolo lì”, il pronostico di Perin. La spietata concorrenza di Szczesny alla difesa dei pali della Juve, però, non è una preoccupazione: “So che parto svantaggiato, ma la concorrenza reciproca farà bene a entrambi. Son qui per migliorare e mettermi in gioco, non mi piacciono le sfide facili. Voglio dimostrare il mio valore e giocarmi il posto”.

Il nuovo numero 19 (“Scelta di cuore, mia figlia è nata il 19 febbraio”), infine, non può esimersi dal commentare l’arrivo di Cristiano Ronaldo: “Non me lo sarei aspettato, la Juve adesso è alla pari di Real, Barcellona e Bayern. La notizia mi ha colpito perché è il miglior giocatore al mondo. Potersi allenare con lui è un plus per tutti noi e per il calcio italiano che ne trarrà vantaggio”.