Premium Sport

"Napoli, Adl ha offerto a Sarri il rinnovo con aumento d'ingaggio"

Il Mattino: proposto al tecnico un contratto fino al 2021 da 2,5-3 milioni

  • TTT
  • Condividi

Emergono nuovi importanti dettagli sull'incontro tra De Laurentiis e Sarri andato in scena a Figline e più precisamente a Villa La Borghetta, vicino alla nuova casa che il tecnico sta ristrutturando. Secondo quanto riferito dal Mattino il presidente azzurro avrebbe offerto all'allenatore il rinnovo fino al 2021 (il contratto attuale scade nel 2020) e soprattutto un ingaggio da 2,5-3 milioni di euro rispetto all'1,4 attuale. Inoltre verrebbe tolta la clausola da 8 milioni, necessaria per liberarsi (unilateralmente) dal club partenopeo.   

L'accordo non sarebbe stato ancora raggiunto: l'agente di Sarri avrebbe consigliato di attendere il il ritorno degli ottavi di Champions League prima di accettare la proposta di Adl. Il procuratore ritiene infatti che, in caso di eliminazione, qualche big del calcio europeo (il Chelsea ad esempio) potrebbe decidere di cambiare guida tecnica e puntare proprio su Sarri pagando anche gli 8 milioni alla società partenopea. Tutto insomma è ancora in gioco, fermo restando che Sarri è legato comunque al Napoli per due stagioni e mezzo.