Premium Sport

Mondiali 2018, Pier Silvio Berlusconi: "Vorrei coinvolgere Totti"

L'ad Mediaset: "Mondiale multimediale, impatto positivo sui conti"

  • TTT
  • Condividi

Pier Silvio Berlusconi molto soddisfatto dell'acquisizione dei diritti per i Mondiali di calcio 2018: "Mediaset ha una lunga storia nel prodotto calcistico ma oggi per la prima volta in assoluto trasmetteremo in esclusiva tutto il campionato del mondo e questo ci rende orgogliosi".

L'amministratore delegato di Mediaset ha spiegato come l'azienda gestirà questo grande evento: "Il calcio per la tv generalista è un contenuto importantissimo, i Mondiali avranno un impatto molto forte anche senza l'Italia: la tv al centro di tutto ma il livello di penetrazione sarà amplificato grazie alle nuove tecnologie. Per noi è un onore e una sfida, abbiamo la responsabilità di fare tutto al meglio".

Ed ecco qualche anticipazione su canali e palinsesto: "Avremo due reti dedicate 24 ore su 24 al Mondiale: una free, Mediaset Extra, e una pay, Premium Sport che proporrà anche molte partite in 4K quindi ad altissima qualità. Ma non solo: i match potranno essere visti via internet su tutti i device mobili, ci saranno servizi dedicati. Insomma, un Mondiale multimediale". Ma come può esserci un Mondiale senza fuoriclasse? E infatti Pier Silvio Berlusconi anticipa: "Mi piacerebbe tantissimo coinvolgere Totti nel progetto".

Un investimento importante che, però, potrà generare profitti: "Per come siamo riusciti ad arrivarci, grazie anche a Mediaset Spagna, siamo convinti che avrà un impatto positivo sui conti del 2018".

Infine, anche un commento sulle vicende del Milan: "Vivo male questo momento, decisamente male. Stimo Gattuso perché ha grandi valori umani. Ma mio padre non tornerà in società".