Premium Sport

Chelsea, Conte risponde a Mourinho: "Sei un piccolo uomo"

Il tecnico portoghese aveva "ricordato" al collega la squalifica per il calcioscommesse

  • TTT
  • Condividi

"Quando una persona offende e insulta è una persona piccola, un piccolo uomo. E lui è un piccolo uomo, lo conosciamo bene tutti anche per il suo passato ed è sempre lo stesso. Si conferma un piccolo uomo. United-Chelsea sarà l'occasione per chiarirci da soli in una stanza". Passa quasi alle minacce fisiche Antonio Conte nell'intervista a caldo dopo il pareggio di Norwich in FA Cup quando gli viene chiesto di commentare le parole di José Mourinho ("Io mai squalificato per calcioscommesse", ndr).

Tra il tecnico dei Blues e quello dello United ormai è scontro aperto. Nei giorni scorsi il portoghese, rispondendo a quanti lo criticavano per i suoi suoi atteggiamenti più compassati in panchina rispetto al passato, si era detto orgoglioso di "non essere un allenatore che fa il pagliaccio a bordocampo". La frecciata era rivolta all'ex ct della Naziuonale, che ha risposto in maniera molto dura: "Io un clown in panchina? Penso debba guardare a com'era lui in passato. A volte qualcuno si dimentica ciò che è stato in passato... forse soffre un po' di demenza senile. Se ne è andato ma continua a guardare qui" (per queste dichiarazioni Conte potrebbe rischiare una multa o addirittura una squalifica).

Questione chiusa? Neanche per sogno, perché lo Special One ha nuovamente replicato, mettendoci il carico da 90: "Ha perso la testa, io non parlavo di lui, infatti stavo parlando dei miei atteggiamenti del passato. Non ho bisogno che mi ricordi i miei errori. Di sicuro io non sono mai stato e non sarò mai squalificato per calcioscommesse". Battuta, risposta: "Mou è un piccolo uomo", ora si attende l'ennesima replica del portoghese.